Vita .....amara da DSGA - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Vita .....amara da DSGA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la seguente e . mail dei un caro collega

ho letto ed apprezzato la lettera pubblicata sul sito   www.dsgaonline.it
Evidentemente chi ha scritto l’appello non ha adeguatamente ponderato quale è il carico di lavoro (buona parte improprio) che viene svolto dai DSGA e da tutte le   segreterie scolastiche. A tal riguardo, da quando lavoro nella scuola (e di scuole ne ho girate tante), registro il  sistematico inoltro di istanze di partecipazione ai vari PON, POR ed altri progetti finanziati a livello nazionale e regionale, senza che ci si curi di acquisire la disponibilità del personale ATA a svolgere lavoro aggiuntivo, senza ponderare la ricaduta sui carichi di lavoro del personale di segreteria che spesso vanno ben oltre il monte ore massimo giornaliero e settimanale, senza curarsi che il medesimo personale ATA che abbia dato  la propria disponibilità ad effettuare orario aggiuntivo, sia il medesimo che dovrà curarne gli adempimenti previsti. Da figlio di contadini  in queste circostanza uso dire: "vannu a ligna senza corda". Cose del genere nel privato non sono pensabili, perché gli ispettori del lavoro avrebbero fatto la festa a chi figura come “datore di lavoro”  nelle istituzioni scolastiche. Non parliamo poi delle difficoltà in cui il DSGA si trova ad operare quando deve istruire le pratiche di acquisto e lo straordinario del personale ATA senza che la scuola si sia dotata di un credibile POF e di una contrattazione definitiva, i quali arrivano in certi casi ad anno scolastico concluso. Ed ancora a curare, come fossero proprie mansioni, adempimenti che sono stabiliti da norme primarie e/o contrattuali a carico dei dirigenti scolastici o da vari referenti di turno. Il tutto spesso in mancanza della direttiva di massima e con uno stipendio da usciere della regione sicilia. I nostri governanti dovrebbero d'accordo con se stessi. O ci considerano semplici lavoratori dipendenti ed allora ci trattino  come tali rendendoci responsabili solo se abbiamo fatto il nostro lavoro o non l'abbiamo fatto per imprudenza, imperizia e negligenza e correlativamente pagarci lo straordinario che effettivamente facciamo. Diversamente ci  considerino Dirigenti con i relativi poteri gestionali necessari e un trattamento economico che ci "assomigli"  ed allora si potremmo essere responsabili dei risultati delle gestione amministrativo contabile. Ma così come è oggi con questo mix leonino dove si partecipa solo a ricevere botte a destra e a manca non va bene
Con stima

Giovanni Crociata

Seguici

 

Le nostre notizie via email

Identificati