Notizie - PAGE 57 - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Notizie

FUGA DALLA SCUOLA I PRIMI DATI SUI PENSIONAMENTI 2011

 

Cominciano a filtrare i primi dati sui pensionamenti del personale della scuola e sembrerebbe che le domande presentate superino del 20% il dato previsto dal MIUR con punte che in lacune realtà superano il 50% rispetto a quanto previsto si tratta di una vera e propria fuga dalla scuola infatti  i futuri pensionati dovrebbero essere quasi 35000 di cui 27300 docenti e 7300 Ata

 

 

POSTA CERTIFICATA AI SUPPLENTI

Il sito  www.postacertificata.gov.it/ ha pubblicato il segunte avviso che noi riteniamo molto interessante

 

È partito il processo di adesione al servizio di Postacertificat@ rivolto agli aspiranti supplenti registrati al sistema informativo POLIS del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR).
Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha scelto di utilizzare un canale automatico per permettere l'attivazione delle caselle di Postacertificat@ degli aspiranti supplenti che, in virtù della procedura di accreditamento al sistema POLIS, hanno già effettuato il passaggio di identificazione presso le segreterie scolastiche.
La creazione della casella di Postacertificat@ consentirà alle scuole di effettuare la maggior parte delle convocazioni per le supplenze utilizzando tale strumento.
L'assegnazione delle caselle di Postacertificat@ interessa tutti gli aspiranti supplenti che hanno presentato il modello B su POLIS (Istanze On Line) nell'ambito delle domande di inclusione nelle graduatorie d'istituto del personale docente per il biennio 2009/11.
La procedura sviluppata dal MIUR consente di ricevere le credenziali di accesso alla casella di Postacertificat@ nell'indirizzo di posta elettronica noto al sistema POLIS. Gli aspiranti coinvolti in questa operazione saranno preliminarmente avvertiti con comunicazioni via mail e telefono cellulare.
Gli aspiranti supplenti, una volta ricevute le credenziali di accesso attraverso il sistema POLIS, potranno richiedere il perfezionamento dell'attivazione della casella di Postacertificat@ secondo la seguente procedura:

  • Collegandosi al portale www.postacertificata.gov.it
  • Accedendo all'area privata del sito inserendo le credenziali ricevute
  • Modificando la password di primo accesso
  • Prendendo visione e accettando la documentazione contrattuale comprensiva dell'informativa privacy
  • Impostando le domande/risposte di sicurezza per la gestione della nuova password scelta
  • Confermando l'attivazione della casella di PostaCertificat@.

Una volta eseguiti i passi sopra indicati la nuova casella di PosteCertificat@ sarà resa disponibile entro 24 ore.
Gli utenti inseriti nel processo automatico promosso dal MIUR hanno tempo fino a FINE MARZO 2011 per attivare la propria casella

MOBILITA’ 2010/2011

Pubblicata l’O.M. n. 16 del 24.2.2011 prot. n. AOODGPER 1569 e del contratto collettivo nazionale integrativo sottoscritto il 22 febbraio 2011 sulla mobilità del personale docente, educativo e A.T.A. per l'a.s. 2011/2012.

Termine ultimo per la presentazione delle domande di movimento è il 21 marzo 2011.

Tutti i modelli e gli allegati al seguente link

http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot1570_11

 

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

SOPPRESSIONE DIREZIONI TERRITORIALI DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Dal 1° marzo 2011, le Direzioni Territoriali dell’Economia e delle Finanze saranno soppresse.

Le funzioni svolte dalle D.T.E.F. saranno riallocate prioritariamente presso gli uffici centrali del Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del personale e dei servizi (DAG), ovvero presso le Ragionerie Territoriali dello Stato (RTS).

In allegato : D.M. 23/12/2010

                        D.L. 25/03/2010 N.40

 

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

INVENTARIO MODELLO A

Il MEF con circolare 33 del 17/12/2010 ha soppresso il Modello “Prospetto A”, relativo ai beni patrimoniali di proprietà delle Istituzione Scolastiche che veniva inviato alla Ragioneria Territoriale dello Stato entro e non oltre il 30 aprile, a partite dal conto consuntivo dell’esercizio finanziario 2010 .

Da notizie assunte direttamente dalla  Ragioneria Territoriale dello Stato di Palermo anche per la Regione Sicilia nonostante non venga utilizzato il sistema Athena2 da parte del Collegio dei  revisori dei conti trova applicazione la Circolare 33/2010 del MEF.

In allegato la Circolare del MEF

ALBO ON LINE

Come anticipato dal contributo di Giuseppe Anzelmo  dal 1 gennaio 2011 le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale, ferma restando la possibilità per le amministrazioni e gli enti pubblici, in via integrativa, di effettuare la pubblicità sui quotidiani a scopo di maggiore diffusione, nei limiti degli ordinari stanziamenti di bilancio

Ci si chiede allora quali siano gli atti,  che alla luce della nota del 3 febbraio 2011 prot. n. 9869, il Ministro per la  Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Tecnologica devono essere pubblicati sul sito istituzionale della scuola

Sicuramente vanno pubblicati :

  1. La PEC
  2. Gli incarichi affidati a soggetti esterni alla scuola (esperti consulenti formatori ecc) ai sensi dell’art 3 commi 18 e 54 della legge 244/07
  3. Il contratto integrativo e la relativa  relazione tecnico-finanziaria e quella illustrativa certificate dal collegio dei revisori dei conti
  4. Il Programma annuale
  5. Il Conto consuntivo
  6. Le graduatorie di istituto del personale supplente

SERVIZIO PRESTATO SENZA TITOLO INTERESSANTE SENTENZA

Un insegnate di sostegno  iscritta nelle graduatorie permanenti della provincia di Palermo che aveva prestato servizio per diversi anni vantando un titolo polivalente di sostegno mai conseguito, dopo essere stata licenziata ed esclusa  dalle graduatorie in cui risultava iscritta; dovrà restituire al MIUR quanto percepito durante l’intero periodo in cui ha prestato servizio senza titolo ammontante ad €  80.338,98 somma da maggiorare della rivalutazione monetaria.

Cosi stabilisce la sentenza della Corte dei Conti Sezione Giurisdizionale per la Regione Siciliana n. 2952 del 28 dicembre 2010

SITO WEB CON DOMINIO GOV.IT

L’art.32 della Legge 18 giugno 2009, n. 69 “ Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile “ (G.U. n. 140 del 19 giugno 2009) dispone che le Amministrazioni Pubbliche, e quindi anche le scuole, sono obbligate a pubblicare sul proprio sito tutti gli atti che necessitano di pubblicità.

Art. 32. Eliminazione degli sprechi relativi al mantenimento di documenti in forma cartacea

1. A far data dal 1º gennaio 2010, gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati.

2. Dalla stessa data del 1º gennaio 2010, al fine di promuovere il progressivo superamento della pubblicazione in forma cartacea, le amministrazioni e gli enti pubblici tenuti a pubblicare sulla stampa quotidiana atti e provvedimenti concernenti procedure ad evidenza pubblica o i propri bilanci, oltre all’adempimento di tale obbligo con le stesse modalità previste dalla legislazione vigente alla data di entrata in vigore della presente legge, ivi compreso il richiamo all’indirizzo elettronico, provvedono altresì alla pubblicazione nei siti informatici, secondo modalità stabilite con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione.

3. Gli adempimenti di cui ai commi 1 e 2 possono essere attuati mediante utilizzo di siti informatici di altre amministrazioni ed enti pubblici obbligati, ovvero di loro associazioni.

4. Al fine di garantire e di facilitare l’accesso alle pubblicazioni di cui ai commi 1 e 2 il CNIPA realizza e gestisce un portale di accesso ai siti di cui al medesimo comma  1.

5. A decorrere dal 1º gennaio 2011 e, nei casi di cui al comma 2, dal 1º gennaio 2013, le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale, ferma restando la possibilità per le amministrazioni e gli enti pubblici, in via integrativa, di effettuare la pubblicità sui quotidiani a scopo di maggiore diffusione, nei limiti degli ordinari stanziamenti di bilancio.
(comma così modificato dall'articolo 2, comma 5, legge n. 25 del 2010)

Dal 2010 sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione  (http://www.innovazionepa.gov.it/comunicazione/notizie/2010/luglio/26072010-linee-guida-per-i-siti-web-della-pa.aspx ) sono consultabili le Linee guida per i siti web delle Pubbliche Amministrazioni.

Il loro obiettivo è quello di razionalizzazione e ridurre il numero dei siti web pubblici ormai un po’ vecchiotti.

Uno degli obiettivi di una Pubblica Amministrazione è quello di fornire tramite web informazioni corrette, puntuali e aggiornate.

Il documento se da un lato illustra i criteri per la “ RIDUZIONE DEI SITI WEB DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA' DEI SERVIZI E DELLE INFORMAZIONI ON LINE AL CITTADINO” Direttiva Brunetta n. 8 del 2009, dall’altro illustra le MODALITA’ PER L’ISCRIZIONE AL DOMINIO GOV.IT (appartenenza di un sito ad una pubblica amministrazione).

Documentazione rintracciabile nei seguenti indirizzi:

http://www.innovazionepa.gov.it/media/339253/dir_n_8_09.pdf 

http://www.innovazionepa.gov.it/media/571054/presentazione%20lg_26luglio%202010.pdf 

http://www.innovazionepa.gov.it/media/353748/presentazione_lg_siti_web.pdf 

http://www.innovazionepa.gov.it/media/571050/lg_sitiwebpa__26%20luglio%202010.pdf 

http://www.governo.it/Presidenza/web/dir30mag2002.html 

 

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

CUD 2011

L'Agenzia delle Entrate ha approvato lo schema di certificazione unica CUD 2011, redditi anno 2010, con le relative istruzioni.

Il Cud deve essere consegnato, in duplice copia, al contribuente (dipendente, pensionato, percettore di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente) dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico, entro il 28 febbraio .Il datore di lavoro può trasmettere al contribuente il Cud in formato elettronico a patto che il destinatario abbia gli strumenti necessari per ricevere e stampare il Cud rilasciato in via elettronica.E’ comunque sempre il datore di lavoro che deve accertarsi che ciascun dipendente si trovi nelle condizioni di ricevere in via elettronica il Cud, provvedendo, diversamente, alla consegna in forma cartacea.

Si allega copia C.M.244 del 1999 e il  Provvedimento Agenzia delle Entrate relativo al CUD 2011.

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

Area Utilità

Abbiamo attivato l'area utilità dove potrete trovare contributi dispense software e altro materiale che ci può essere di aiuto per il nostro lavoro chiunque di voi voglia contribuire ad alimentare questa nuova area del sito potrà farlo contattandoci tramite l'area contatti.

Cominciamo con il pubblicare del materiale inerente il trattameto pensionistico dei lavoratori del comparto scuola materiale gentilmente concesso dalla Dott.ssa Salvina Noto della sede Inpdap di Palermo che gentilemte ringraziamo

Saluti e Buon Lavoro

Seguici

 

Le nostre notizie via email

Identificati