Notizie - PAGE 56 - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Notizie

17 MARZO 2011 ? ? ?

In aggiunta al contributo di Andrea Gibaldi si invia in allegato il D.L. n° 5 del 21/02/2011 e la relazione tecnica A.S. n° 2569.

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

Pagamento Maternità al personale supplente

USR del Veneto con nota protocollo n°  3996/C7 del 9 marzo 2011, interviene  sulle problematiche emerse legate al personale supplente la cui retribuzione viene posta a carico degli Uffici Provinciali Economia e Finanze (ex Direzioni Provinciali del Tesoro).

BANCA DATI INFORMATICA LEGGE 104

Pubblicata in G.U. n.36 del 14/2/2011 la Circolare della Presidenza del Consiglio del Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica avente per oggetto Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l’assistenza alle persone con disabilità – Banca dati informatica presso il Dipartimento della funzione pubblica - legge 4 novembre 2010, n. 183, art. 24.

In essa vengono fornite le  indicazioni circa i tempi e le modalità delle comunicazioni da parte delle amministrazioni al fine di popolare la banca dati e consentire lo sviluppo delle funzionalità.  Vengono esplicitate le modalità ed i termini di comunicazione dei dati che dovranno avvenire per quelli relativi all’anno 2010 entro e non oltre il 31 marzo p.v.

Viene anche esplicitata la procedura di accreditamento sul sito www.magellanopa.it/permessi104.

In allegato la Circolare n.2 del 10/03/2011 del Dipartimento della Funzione Pubblica.

 


Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

Festa del 17 Marzo FESTIVITÀ SOPPRESSA

La giornata del 17 marzo (“Anniversario dell’Unità d’Italia”) sostituisce ai fini giuridici ed economici la festività soppressa del 4 novembre. Per tale ragione la giornata verrà automaticamente imputata come una delle quattro giornate di festività soppresse. Resteranno quindi disponibili, per il resto dell’anno, tre giorni di festività soppresse.

NOVITA' LEGGE 104/92 Art.33 Comma 3

Interessantissima circolare I.N.P.S. sui permessi a favore di persone con disabilità grave (Art.33 comma 3 legge 104/1992) con :

  • · Dichiarazione di permesso per assistenza ad un familiare disabile
  • · Domanda di permesso dipendente disabile
  • · Dichiarazione familiare disabile
  • · Dichiarazione tutore, curatore di persona disabile grave

In allegato Circolare INPS n.45 dell’1/3/2011  e gli allegati.

 

 

 

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

MOBILITA’ 2011/2012 BOLLETTINI UFFICIALI

Sono disponibili online i BOLLETTINI UFFICIALI utili ai fini della mobilità relativa all’a.s.2011/2012

Tutti i bollettini cliccando sul seguente link :

http://www.istruzione.it/web/istruzione/bollettini

 

 

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo

SALVIAMO LA SCUOLA PUBBLICA

LETTERA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

  

I docenti della scuola pubblica, esercitando la loro azione educativa, svolgono una funzione pubblica. Essi fanno, infatti, parte di quel comparto della P.A. che costituisce il Dicastero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e, con la loro azione, contribuiscono al raggiungimento delle finalità del potere esecutivo di cui il Governo è titolare.

            Capirà bene allora il disorientamento da lei generato, in chi ha sempre pensato di essere un servitore dello Stato, quando, intervenendo in due diversi congressi politici, ha sostenuto i concetti che qui si riportano:

1.                  nella scuola pubblica ci sono professori che inculcano principi diversi da quelli che i genitori vogliono inculcare nell’ambito delle loro famiglie;

2.                  c’è bisogno di educare liberamente i propri figli e quindi di non essere costretti a mandarli in una scuola di  Stato.

È assolutamente necessario, a questo punto, che lei chiarisca qual è l’interesse collettivo che la “scuola di Stato” deve realizzare attraverso l’azione educativa. Ciò è necessario perché, dal contenuto delle sue affermazioni, sembrerebbe che lei sia convinto che non esistano principi e valori condivisi cui possa essere ispirata un’azione educativa pubblica che veda professori e genitori accomunati nel medesimo sforzo. Se questo fosse vero, se cioè questi valori educativi condivisi mancassero, l’unica strada percorribile dalla scuola pubblica sarebbe quella di impartire a ciascuno studente l’educazione voluta delle famiglie: al figlio di cattolici un’educazione cattolica; al figlio di musulmani un’educazione coranica; al figlio di liberisti un’educazione liberista; al figlio di comunisti un’educazione comunista; al figlio di tolleranti un’educazione tollerante; al figlio di fondamentalisti un’educazione fondamentalista; al figlio di legalisti un’educazione legalista; al figlio di mafiosi un’educazione mafiosa.

Risultato? Una scuola pubblica senza un proprio progetto educativo, senza più una funzione da svolgere; forse neanche più una scuola.

Resterebbe solo da capire che fare di tutte quelle azioni educative che pure il MIUR promuove e finanzia: educazione alla legalità; educazione alla cittadinanza attiva; educazione al rispetto e alla valorizzazione delle differenze; le pari opportunità  e via dicendo.

Colgo l’occasione per sottoporre alla sua sensibilità le precarie condizioni in cui versa la scuola pubblica italiana per strutture e risorse. Capirà forse meglio allora il punto di vista di quei docenti della scuola pubblica che sopperiscono alle tante carenze  statali con autentico spirito di sacrificio, lavoro volontario e senso di appartenenza ad  uno Stato che forse già, da molto tempo li ha abbandonati.

Alla luce di quanto le ho scritto, la prego di riconsiderare il suo intervento. Tenga conto che siamo in un momento storico in cui la considerazione sociale per il nostro lavoro è già bassissima.

 

 

                                                                                                     Prof. Riccardo Ganazzoli

                                                                                             

FINANZIAMENTI ALLE SCUOLE

Sembrano giunte a conclusioni alcune  questioni che riguardano compensi al personale docente ed ATA ed al finanziamento delle spese di funzionamento. 

Preliminarmente il direttore Filisetti ha comunicato la positiva soluzione della questione riguardante le ore alternative alla religione il cui pagamento sarà a carico del Mef. Si è in attesa della nota ufficiale della Ragioneria Generale.


Per quanto attiene ai punti all'ordine del giorno dell'incontro le OO.SS. hanno appreso che:

  • un esito positivo si prospetta per la indennità di funzioni superiori dell'assistente amministrativo che sostituisce il Dsga mentre per il compenso relativo ai docenti restano forti dubbi, essenzialmente del Mef, circa la possibilità di liquidazione di detta sostituzione;
  • per le ore eccedenti al momento, pur rimanendo la questione esaminata con attenzione dal Ministero come strumento necessario per la garanzia del diritto allo studio, non sono previste risorse aggiuntive;
  • le visite fiscali sono a carico delle spese di funzionamento che, ove risultassero insufficienti, saranno oggetto di integrazione da parte dell'amministrazione. Nel contempo è stata predisposta una norma che prevede la liquidazione diretta del Miur agli Enti competenti sullo schema di quello che già avviene per la Tarsu;
  • per il servizio di pulizia esternalizzato, facendo seguito alla direttiva 103, sarà a giorni trasmessa una nota di chiarimenti operativi, comprensiva di facsimile di capitolati di appalto, sulle proroghe dei contratti e per consentire  alle scuole interessate di procedere alla stipulta dei nuovi dal 1 settembre 2011 al 30 giugno 2012, nell'attesa che dal 2012 si provveda a livello nazionale.

 

A margine della riunione, il Direttore del personale ha espresso la volontà di procedere, in tempi brevi, alla convocazione di specifiche riunioni per rinnovare l’accordo per l’attribuzione della prima e della seconda posizione economica al personale ATA, e per valutare una  riapertura della procedura di mobilità professionale per il personale ATA.

Nuova Circolare sul Certificato medico on line

 Pubblichiamo , in allegato, la circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 1/2011, che detta ulteriori chiarimenti circa le problematiche connesse alla trasmissione telematica dei certificati on line.

Nella nota, è evidenziato che la mancata trasmissione telematica della certificazione dovuta a  malfunzionamento del sistema generale, guasti, o malfunzionamento del sistema utilizzato dal medico lo esclude da responsabilità specifica per violazione della normativa.

Viene chiarito, altresì, che anche per  le strutture ospedaliere e di pronto soccorso sarà messa a punto l’attivazione delle funzioni per la trasmissione telematica, ai medici convenzionati, della documentazione, dei verbali di pronto soccorso elaborati al momento del ricovero, nonché della dimissione eventualmente con prognosi post ricovero.

 

Circolare funzione pubblica n° 1/2011

FINANZIAMENTI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO E TERZA AREA

L’USR Sicilia ha informato le organizzazioni sindacali circa la ripartizione dei fondi per l’alternanza scuola-lavoro e. f. 2010. Alla Sicilia, su un totale complessivo di € 27.504.025,41 è stata assegnata la somma di € 2.656.786,31 che l’USR Sicilia ha ripartito come appresso: 2/3 del budget, pari a € 1.771.191,31 è stato destinato agli istituti professionali in relazione agli alunni (n. 26.972) ed al numero delle classi terze, quarte e quinte; 1/3 dell’assegnazione, pari a € 885.595,00, è stato destinato agli altri istituti di secondo grado (tranne i professionali) sulla base del parametro classi terze, quarte e quinte sempre che nel Pof le scuole abbiamo programmato processi di alternanza scuola-lavoro per l’anno scolastico corrente. In tal senso è stata già richiesto l’invio della formale delibera degli OO.CC.

Seguici

 

Le nostre notizie via email

Identificati