Quale è la differenza tra le firme elettroniche, quelle elettroniche avanzate e quelle digitali, dopo le modifiche al CAD? - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Quale è la differenza tra le firme elettroniche, quelle elettroniche avanzate e quelle digitali, dopo le modifiche al CAD?

A partire da fine dicembre sono state modificate alcune disposizioni del Codice dell’amministrazione digitale (CAD), al fine di dotare i cittadini, le imprese e le amministrazioni di strumenti e servizi idonei a rendere effettivi i diritti di cittadinanza digitale ... Si tratta del sesto decreto correttivo, che ha interessato anche le firme elettroniche.

Ora è ancora più importante capire la differenza tra i vari tipi di firme ad oggi utilizzate.

La Firma Elettronica è un insieme di dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di identificazione informatica.

È, per esempio, una “firma elettronica” quella che si usa per disporre un prelievo attraverso uno sportello bancomat, digitando un PIN dopo aver inserito la carta.

La Firma Elettronica Avanzata (in acronimo FEA) è un particolare tipo di firma elettronica rappresentata da un insieme di dati in forma elettronica, allegati oppure connessi a un documento informatico, che consentono l’identificazione del firmatario del documento. La FEA garantisce la connessione univoca al firmatario, creata con mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo, collegata ai dati ai quali detta firma si riferisce in modo da consentire il rilevamento in caso di successive modifiche dei dati.

È, per esempio, una “firma elettronica avanzata” quella grafometrica che si usa, generalmente in banca, per aprire un conto corrente o firmare una richiesta di bonifico scrivendo con un pennino di plastica su una apposita superficie capace di leggere e registrare il movimento del pennino. Sarebbe molto utile anche introdurla per la firma, a cura dei docenti, del Registro di Classe elettronico.

La Firma Digitale è un particolare tipo di firma elettronica avanzata basata su un certificato qualificato e su un sistema di chiavi crittografiche, una pubblica e una privata, correlate tra loro, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici.

È, per esempio, una “firma digitale” quella che si usa per firmare i bilanci delle imprese da depositare presso la Camera di Commercio. E’ quella, ad esempio, che utilizzano le scuole.

Queste novità sono dovute al d.lgs. 13.12.2017, n. 217, recante “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 26 agosto 2016, n. 179, concernente modifiche ed integrazioni al Codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, ai sensi dell'articolo 1 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”. 

Seguici

 

Identificati