Parliamo di Erasmus+ - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Parliamo di Erasmus+

Erasmus

E' giunta in redazione la richiesta di chiarire alcuni aspetti circa la gestione del progetti del programma erasmus. Inazotutto occore dire che  il programma Erasmus+ persegue i seguenti obiettivi specifici:

a) migliorare il livello delle competenze e abilità chiave degli alunni/studenti coinvolti;

b) favorire, per quanto riguarda le scuole, il miglioramenti della qualità, l'innovazione, l'eccellenza e l'internazionalizzazione;

c) favorire la dimensione internazionale dell'istruzione e della formazione,

d) migliorare l'insegnamento e l'apprendimento delle lingue e promuovere l'ampia diversità linguistica e la consapevolezza interculturale dell'Unione.

Con riferimento alle scuole i progetti Erasmus plus si possono dividere in due grandi attività:

KA1 – Mobilità individuale ai fini dell'apprendimento, rivolta sia agli studenti che al personale della scuola, dirigente, docente, amministrativo, tecnico e ausiliario;
KA2 – Cooperazione per l'innovazione e lo scambio di buone prassi, attraverso la realizzazione di partenariati strategici (alleanze per la conoscenza, alleanze per le abilità settoriali) e piattaforme di supporto informatico (quali eTwinning ed EPALE).

In entrambi le azioni  sono finanziabili solo alcune precise voci (i viaggi, i soggiorni dei ragazzi e dei docenti, le attività di insegnamento e apprendimento, etc...), ma non la progettazione di chicchessia.

Inoltre bisogna sottolineare che l'uso dei costi reali è stato limitato ad un minimo assoluto, applicabile solamente ai costi aggiuntivi delle persone con esigenze speciali (BES) che partecipino al progetto e altri costi eccezionali assolutamente limitati. Pertanto le varie aree di sovvenzioni, anche quelle in precedenza basate sul budget (ad esempio i costi di viaggio, soggiorni, corsi, etc.), ora vanno calcolate e gestite solamente tramite somme forfettarie e costi unitari ..... e non sono previsti i costi, contribuendo a rendere più semplice il programma.

Per quanto rigurada l'evemtuale retribuzione di un agenzia che si sia occupata della progettazione bisogna ricordare che i quattro obiettivi Erasmus plus indicati sopra sono implementati dalle scuole anche attraverso la predisposizione dei progetti, dall'incontro/confronto con scuole di altre nazioni UE, etc. ... che vengono a mancare se il progetto, spesso con una visione monodirezionale, viene predisposta da una agenzia esterna. Inoltre bisogna sottolineare il fatto che la partecipazione alle call Erasmus plus non dà in automatico diritto a godere del finanziamento e ... pertanto, come pagare una attività che non ha raggiunto l'obiettivo ???

 

Seguici

 

Identificati