Nuove aliquote per la Gestione Sperata - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Nuove aliquote per la Gestione Sperata

 

Cambiano le aliquote per il calcolo dei contributi dovuti da tutti i soggetti iscritti alla Gestione Separata (art. 2, comma 26, Legge n. 335/1995).

Nell’ambito di progetti ed attività le scuole possono stipulare contratti con Esperti Estranei alla P.A. ed alla scuola, ad esempio, per azioni formative rivolte al personale ed agli alunni/studenti.

Qualora detti Esperti Estranei alla PA/scuola abbiano superato la fascia di esenzione di 5.000 euro nell’anno solare sono sottoposti a questo prelievo, secondo le nuove aliquote.

1. Collaboratori e figure assimilate

- Soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie per i quali è prevista la contribuzione aggiuntiva DIS-COLL: 34,23% (33,00 IVS + 0,72 + 0,51 aliquote aggiuntive);

- Soggetti non assicurati preso altre forme pensionistiche obbligatorie per i quali non è prevista la contribuzione aggiuntiva DIS-COLL: 33,72% (33,00 + 0,72 aliquota aggiuntiva);

2. Liberi professionisti:

- Soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie: 25,72% (25,00 IVS + 0,72 aliquota aggiuntiva);

3. Soggetti titolari di pensione/provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria: l’aliquota è del 24%.

Per quanto riguarda la ripartizione dell’onere contributivo avviene come sempretra collaboratore e committente; è stabilita nella misura rispettivamente di un terzo (1/3) a carico dell’Esperto Estraneo la PA/Scuola e due terzi (2/3) a carico della scuola.

L’obbligo del versamento dei contributi è in capo alla scuola committente, che deve eseguire il pagamento entro il 16 del mese successivo a quello di effettiva corresponsione del compenso, tramite il modello F24 EP

Seguici

 

Identificati