I permessi per motivi personali o familiari del personale ATA a tempo indeterminato - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

I permessi per motivi personali o familiari del personale ATA a tempo indeterminato

ata

A proposito di permessi retribuiti per il personale scolastico l'art. 15 comma 2 del CCNL 29.11.2007 prevedeva che "il dipendente, inoltre, ha diritto, a domanda, nell'anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione.".
Per il personale ATA l'art. 15, comma 2 del CCNL 29.11.2007 è integralmente sostituito dall'art. 31 del CCNL 19.04.2018. Resta fermo invece quanto previsto dal comma 1 del medesimo articolo 15 del CCNL 29.11.2007.
Il nuovo art. 31 del CCNL 19.04.2018 per i permessi per motivi personali o familiari del personale ATA a tempo indeterminato ha determinato l'obbligo di una quantificazione esclusivamente ad ore per tali permessi e dunque, per il solo personale ATA, i permessi in esame di tre giorni sono attualmente fruibili soltanto frazionatamente nel limite complessivo di 18 ore annuali ad anno scolastico, che possono essere utilizzate anche cumulativamente per una intera giornata lavorativa.
In caso di fruizione del permesso orario per l'intera giornata lavorativa, la riduzione del monte ore sarà sempre di sei ore, anche in caso di giornata lavorativa con orario superiore o inferiore alle 6 ore (ad esempio, 7 ore e 12 minuti): se ne considera la durata convenzionale e non si determina, quindi, né un recupero né un credito orario.
Pertanto, pur essendo quantificabili e fruibili in ore, la disciplina contrattuale permette la fruizione dei permessi per l'intera giornata lavorativa come la disciplina precedente: in sostanza, se un dipendente vuole fruire del permesso per l'intera giornata, dovrà richiedere 6 ore di permesso, anche se quella giornata lavorativa è di 7 ore e 12.
I permessi orari retribuiti per motivi personali o familiari del personale ATA a tempo indeterminato:
a) non riducono le ferie;
b) non sono fruibili per frazioni inferiori ad una sola ora;
c) sono valutati agli effetti dell'anzianità di servizio;
d) non possono essere fruiti nella stessa giornata congiuntamente ad altre tipologie di permessi fruibili ad ore, previsti dalla legge e dalla contrattazione collettiva, nonché con i riposi compensativi di maggiori prestazioni lavorative fruiti ad ore.

Seguici

 

Identificati