Autocertificazione Covid19 per gli Esami di Stato… ma la privacy?? - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Autocertificazione Covid19 per gli Esami di Stato… ma la privacy??

privacy e covid

Gli Esami di Stato in presenza per la secondario di 2° grado sono associati ad un protocollo di sicurezza, che tratta vari aspetti (mascherine, distanze, pulizie, etc.).
Il CSPI (Consiglio Superiore Pubblica Istruzione) ha chiesto che il protocollo sia "stringente, dettagliato e prescrittivo a garanzia della salute di tutto il personale coinvolto"; il Ministero ha già convocato i sindacati per lunedì p.v. per definire il protocollo.

Ma ... la privacy consente una autocertificazione così specifica che richiede pure di dichiarare di non avere avuto contatti con positivi, per quanto di conoscenza, negli ultimi 14 giorni??
In questo ci soccorre il Garante della Privacy con una serie di FAQ sul proprio sito, che illustrano anche il trattamento dei dati nel contesto lavorativo pubblico nell'ambito dell'emergenza sanitaria da Covid19.

In base alla disciplina in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro il dipendente pubblico ha lo specifico obbligo di segnalare al datore di lavoro (dirigente) qualsiasi situazione di pericolo per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro (art. 20 d.lgs. 81/2008). Al riguardo la direttiva n.1/2020 del Ministro per la P.A. ha specificato che in base a tale obbligo il dipendente pubblico e chi opera a vario titolo presso le PP.AA. deve segnalare alla PA di provenire (o aver avuto contatti con chi proviene) da un'area a rischio. In tale quadro il datore di lavoro pubblico può invitare i propri dipendenti a fare, ove necessario, tali comunicazioni anche mediante canali dedicati.

Tra le misure di prevenzione e contenimento del contagio vi è la preclusione dell'accesso alla sede di lavoro a chi, negli ultimi 14 giorni, abbia avuto contatti con soggetti risultati positivi al Covid19 o provenga da zone a rischio secondo le indicazioni dell'OMS. A tal fine, anche alla luce delle successive disposizioni emanate nell'ambito del contenimento del contagio (v. Protocollo del 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali), è possibile richiedere una dichiarazione che attesti tali circostanze anche a terzi (es. visitatori e utenti).

In ogni caso dovranno essere raccolti solo i dati necessari, adeguati e pertinenti rispetto alla prevenzione del contagio da Covid-19, e astenersi dal richiedere informazioni aggiuntive in merito alla persona risultata positiva, alle specifiche località visitate o altri dettagli relativi alla sfera privata.
Il modello di autocertificazione per la presenza nelle varie scuole secondarie di 2° grado per gli Esami di Stato sarà predisposto dal Ministero.
Si auspica che questa documentazione sia collazionata e conservata nel rispetto della tutela dei dati personali ultra sensibili e il trattamento dati sia svolto da personale che agisca nell'ambito delle previsioni normative del Codice Privacy.

Seguici

 

Identificati