Attenzione a prescrizione contributi cosa fare, soprattutto per preruolo - Notizie - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

Attenzione a prescrizione contributi: cosa fare, soprattutto per preruolo

inps-contributi15

a circolare INPS n. 94 del 31.05.2017 informa che non sarà più possibile effettuare modifiche e integrazioni sulle posizioni contributive dei dipendenti della PA/scuole dopo il 31 dicembre 2017, ora prorogato al 1° gennaio 2019. Pertanto, i versamenti effettuati ma non risultanti nell’estratto conto, se riferiti a periodi anteriori al 2012, rischiano di essere persi per sempre: conseguentemente,il personale dipendente della scuola rischia di pensionarsi più tardi o di percepire una pensione più bassa di quella a cui avrebbe diritto.

Se il dipendente docente o ATA, dopo aver controllato il proprio estratto conto, rileva contributi mancanti, retribuzioni errate o periodi assicurativi inesatti, deve attivare la richiesta di variazione e di integrazione della posizione assicurativa.

Per inoltrare la richiesta, è necessario utilizzare la funzionalità “Richieste di variazione alla posizione assicurativa – RVPA”: il modulo online è accessibile dal sito web dell’Inps, servizi ex Inpdap, all’interno della pagina in cui si trova l’estratto conto contributivo.

Per compilare e inviare la domanda di variazione, è possibile:

  • utilizzare il sito web dell’Inps, con Pin o Identità unica digitale Spid; il modulo di domanda è reperibile: “Servizi online”, “Servizi per il cittadino”, “Servizi ex-Inpdap”, “Estratto Conto Informativo”, “Estratto Conto e Richieste di Variazione”;

  • telefonare al numero 803.164, ossia al contact center multicanale Inps: è necessario, anche in questo caso, il possesso del Pin;

  • rivolgersi a un patronato.

Consigliamo tutti i colleghi di controllare, soprattutto per i servizi prima del ruolo, la propria posizione contributiva.

 

Seguici

 

Identificati