OBBLIGO DI INDICAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEGLI ONERI DI SICUREZZA NELL' OFFERTA - Amministrazione - Dsgaonline.it consigli, norme e novità dal mondo della scuola
Seguici

OBBLIGO DI INDICAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEGLI ONERI DI SICUREZZA NELL' OFFERTA

GareAppalto

Nelle procedure di affidamento di lavori i partecipanti alla gara devono indicare nell’offerta economica i costi interni per la sicurezza del lavoro, pena l’esclusione dell’offerta dalla procedura, anche se non prevista nel bando di gara (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria – Sentenza 20.03.2015 n. 3).

La mancata indicazione non è  sanabile con il potere di soccorso istruttorio della stazione appaltante, non potendosi consentire di integrare successivamente un’offerta dal contenuto inizialmente carente di un suo elemento essenziale (Consiglio di Stato, Sez. III – Sentenza 15.06.2015 n. 2941). 

Il più recente orientamento giurisprudenziale tende a prevederne l’obbligatorietà anche per gli appalti di servizi, oltre a quelli per lavori, ed indipendentemente dalla previsione della lettera di invito.

Come sottolineato dalla magistratura amministrativa, se è vero che è diffuso l’orientamento dell’immediata precettività degli artt. 86 e 87 del Codice dei contratti pubblici (riguardo alla necessità di specificare il costo della sicurezza nelle offerte economiche in gare per l’appalto di lavori pubblici, servizi e forniture, anche in difetto di espressa previsione dei bandi), è altrettanto diffuso (e a nostro parere, preferibile) quell’orientamento che in via eccezionale riconosce, alla stregua del principio generale di favor partecipationis, la prevalenza dell’affidamento incolpevole qualora il bando (lex specialis di gara) sia strutturata in modo da indurre in errore i partecipanti circa i requisiti dell’offerta (Cons. Stato, Sez. V, 6 agosto 2012 n. 4510; T.A.R. Piemonte, Sez. I, 9 gennaio 2012 n. 5; id. 4 aprile 2012 n. 458; T.A.R. Umbria, Sez. I, 22 maggio 2013 n. 301; T.A.R. Campania, II, 21 giugno 2013 n. 3198).

Resta salva la verifica della regolarità della documentazione prodotta in gara dalla ditta concorrente.

La specificazione di tali oneri potrebbero avere rilievo in caso di verifica delle giustificazioni qualora ricorra un’ipotesi di offerta anomala.

 

Seguici

 

Le nostre notizie via email

Identificati