GESTIONE SEPARATA INPS NUOVE ALIQUOTE 2016

aliquote-contributi-inps-2013

Con la circolare Inps n. 13 del 29 gennaio 2016 sono state rese note le nuove aliquote contributive dovute alla Gestione Separata Inps per l’anno 2016.

La Gestione Separata Inps è stata istituita a decorrere dal 1° gennaio 1996 per estendere l'assicurazione generale obbligatoria IVS (per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti) anche ai soggetti che esercitano abitualmente l’attività di lavoro autonomo (ma noniscritti alle Casse di previdenza di categoria) ed ai lavoratori parasubordinati.

In particolare, sono obbligati ad iscriversi:

Le nuove aliquote dettate nella circolare Inps per l’anno 2016 sono pari al:

  1. 31% per i soggetti non iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria, più il consueto contributo aggiuntivo dello 0,72% per la maternità e la malattia, per un totale di 31,72%;

  2. 24,00% per i soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria;

  3. 27% ( a cui viene aggiuntivo lo 0,72% per la maternità e la malattia) per i Liberi Professionisti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie, per un totale di 27,72%.

L’onere contributivo è ripartito tra prestatore e committente, nei casi 1 e 2, nella misura pari a 1/3 a carico del collaboratore e 2/3 a carico del committente. Nel terzo caso è completamente carico del prestatore autonomo libero professionista.

L’obbligo del versamento dei contributi è in capo alla scuola committente, che deve eseguire il pagamento entro il 16 del mese successivo a quello di effettiva corresponsione del compenso, tramite il modello F24 EP per le Amministrazioni Pubbliche.

Le aliquote contributive sono applicabili fino ad un massimale di reddito, che per l’anno 2016 è pari a € 100.324,00.

Il minimale di reddito valido per l’accredito dei contributi è, invece, pari a € 15.548,00 per il 2016