Astensione anticipata dal lavoro delle lavoratrici in gravidanza

Il D.L. 09/02/2012 n.5 (Decreto semplificazioni) introduce con l'art. 15 le nuove regole per ottenere l'interdizione anticipata dal lavoro per gravi complicanze della gravidanza. La disposizione, che modifica l'art. 17 del D.Lgs. 115/2001, a valere dal 1 aprile 2012 afferma che l'autorizzazione viene ripartita tra ASL e Direzione Territoriale del Lavoro. Se l'interdizione è correlata a gravi complicanze della gravidanza la procedura è in via esclusiva dell'A.S.L. mentre se l'interdizione deriva dalle condizioni lavorative pregiudizievoli alla salute sia del bambino che della madre tutto l'iter rimane in capo alla D.T.L.. In conclusione dal 1 aprile in poi la A.S.L. rilascerà l'autorizzazione all'astensione anticipata dal lavoro in caso di gravidanza a rischio e non più la Direzione Territoriale del Lavoro.

Cordiali saluti

Giuseppe Anzelmo